Nautical Service, il tour nel Golfo dei Delfini è ora certificato Dolphin Watching Sostenibile

Partecipare ad escursioni in barca per avvistare delfini in uno dei mari più belli d’Italia, quello di Golfo Aranci in Sardegna, nella totale sicurezza che le osservazioni rispettino i requisiti di sostenibilità e il benessere degli animali. Tutto questo è possibile grazie al lavoro di compagnie come Nautical Service che, da Olbia, ha aderito ai progetti “Il Golfo dei Delfini” della Onlus Worldrise e Sustainable Dolphin Watching e Whale Safe di Friend of the Sea®.

Standard di certificazione leader per prodotti e servizi che rispettano e proteggono l’ambiente marino, Friend of the Sea® premia le pratiche sostenibili nei settori della pesca e dell’acquacoltura. Attribuendo quindi la certificazione Sustainable Dolphin and Whale Watching a Nautical Service, Friend of the Sea® ne ha riconosciuto l’impegno a rispettare un codice di condotta a basso impatto durante i fortunatissimi avvistamenti di delfini e balene. Con il Whale Safe Award, invece, Friend of the Sea® ha premiato gli operatori Nautical Service per le buone pratiche di approccio e di sicurezza nei confronti di delfini e balene, messe in atto nel corso delle escursioni.

Il riconoscimento Whale Safe è nato quest’anno come parte del progetto di conservazione di Friend of the Sea® “Save the Whales from Ship Strikes”, rivolto principalmente alle grandi navi di trasporto merci e da crociera che troppo frequentemente si scontrano con le balene, causandone spesso la morte. Perché gli operatori turistici ottengano questo riconoscimento è necessario, ad esempio, che rispettino una “velocità lenta e costante”, vale a dire inferiore o uguale a 5 nodi, nell’area di osservazione e una “distanza minima di 100m dalle balene e di 50m dai delfini”.

Questi requisiti si aggiungono quindi a quelli specifici già previsti dalla certificazione Sustainable Dolphin and Whale Watching di Friend of the Sea®, come ad esempio il divieto per le imbarcazioni di emettere suoni nell’acqua per attirare i cetacei.

Il Golfo dei Delfini è invece il progetto di dolphin watching della Onlus Worldrise a Golfo Aranci. Worldrise è un’associazione che agisce per la salvaguardia dell’ambiente marino attraverso progetti creativi di conservazione e sensibilizzazione. Dall’avvio dell’iniziativa il Golfo dei Delfini, nel 2014, si stima che a Golfo Aranci siano state sensibilizzate circa 12.000 persone e sempre qui, dal 2019, la Onlus sta portando avanti anche l’attività di ricerca scientifica, per avvalorare l’ipotesi che questa zona sia utilizzata dai tursiopi, unica specie presente nell’area di studio, come nursery per allevare i cuccioli.

Nautical Service nasce come ditta di restauro per yacht. Abbracciando poi il concetto più ampio di nautica, ha iniziato ad offrire anche il servizio di noleggio imbarcazioni. E dalla curiosità del suo fondatore, Simone Piras, nonché dall’amore per il mare e la natura, arriva, nel 2022, l’idea di organizzare tour che  accompagnassero i turisti a scoprire le meraviglie di Golfo Aranci e i suoi abitanti marini, i delfini.

In appena venti minuti di navigazione le imbarcazioni di Nautical Service raggiungeranno le acque antistanti la baia di Golfo Aranci, una zona comunemente conosciuta con il nome golfo dei delfini perché caratterizzata dalla presenza di una nutrita colonia di questi animali che rallegrano le acque. Perché tutto avvenga nel rispetto dell’habitat e nella sicurezza dei delfini, le guide delle escursioni sono già state formate a terra. Durante i primi giorni di giugno faranno esperienza diretta in mare, seguiranno corsi per capire come applicare concretamente regole quali la distanza e la velocità massima da seguire.

Le imbarcazioni di Nautical Service ospiteranno un massimo di dieci persone ad ogni escursione, al fine di ottimizzare la qualità dell’esperienza. Al momento è prevista un’uscita al giorno alla ricerca dei delfini, nel primo pomeriggio. Ma si sta già lavorando per aumentare a tre le escursioni al giorno, nei periodi di alta stagione.

Siamo orgogliosi di far parte del progetto di Friend of the Sea® e di poter sensibilizzare i nostri clienti grazie alle nozioni apprese tramite la certificazione. Vogliamo trasmettere il nostro entusiasmo per un mare più sostenibile, migliore”, ha dichiarato Simone Piras di Nautical Service.